Muro d’arrampicata

La sottosezione del CAI di Manerbio gestisce una struttura indoor di arrampicata.

Nata nel 1989 dall’idea di alcuni soci, è situata all’interno della palestra polifunzionale del Comune di Manerbio, in piazza Aldo Moro.

La struttura, che occupa complessivamente 110 mq circa, è stata realizzata per consentire l’arrampicata, il bouldering e la piolet traction.

Il muro è stato realizzato occupando una parte delle pareti interne della palestra e sono presenti zone per l’arrampicata, per il bouldering e per la piolet traction.

Il muro d’arrampicata è costituito da pannelli in legno interamente rivestiti con una vernice plastica a base di resine sintetiche, mentre i muri di piolet traction e di buldering sono invece realizzati con pannelli di abete naturale.

La struttura è sia verticale che inclinata, per poter simulare i diversi gradi di difficoltà alpinistici e le diverse conformazioni dell’ambiente: parete verticale, parete “appoggiata”, strapiombo, tetto ecc.

Inoltre, il muro di piolet traction e una parte del muro di arrampicata sono di tipo “basculante”, ovvero durante l’utilizzo vengono inclinati per ottenere due pareti di tipo “appoggiate”.

Sui pannelli dei muri di arrampicata sono stati installati degli appigli artificiali, di varie forme e dimensioni.

Lungo le pareti attrezzate sono state inoltre individuate delle “vie”, classificate nel loro grado di difficoltà, che sono descritte in un apposito pannello.